Medici di famiglia: al via il progetto “Safe Zone” per sanificare gli studi

aboutpharmapng

L’iniziativa della Società italiana di medicina generale (Simg), con il supporto di Gsk, riguarderà 100 ambulatori nelle aree più critiche

Sanificare cento studi di medici di famiglia in cento giorni. È la missione del progetto “Safe Zone” promosso dalla Società italiana di medicina generale (Simg) con il supporto di GlaxoSmithKline. L’iniziativa, partita oggi, riguarda diverse aree geografiche: si va dalla Lombardia (nelle province di Bergamo e Lodi), poi Emilia-Romagna (Piacenza e Parma), Veneto (Padova, Venezia, Verona), Piemonte (Asti), Liguria con la provincia di Savona, il Lazio con Roma, Puglia con l’area di Foggia e la Calabria con Rende, nel cosentino.

L’operazione “Safe Zone”

Il supporto fornito ai medici di famiglia nell’ambito del progetto Safe Zone consiste in:

– due processi di sanificazione che riguarderanno sia i locali dell’ambulatorio che la sala di attesa tramite generatori di ozono per la sanificazione professionale certificati EuOTA (European Ozone Trade Association);

– un kit informativo sulle norme igieniche e di sicurezza da utilizzare per evitare la diffusione di virus e sulla prevenzione di infezioni;

– l’erogazione di un corso di formazione a distanza per tutte le Professioni Sanitarie su pazienti con patologie respiratorie croniche e sintomi da COVID-19.

Medici di famiglia in prima linea

“Abbiamo pensato questa iniziativa – commenta Claudio Cricelli, presidente della Simg – perché tra gli aspetti critici che interessavano i medici di medicina generale emergeva non solo la necessità di dispositivi di protezione individuale, quali mascherine, tute, guanti, ma anche un intervento che rendesse frequentabili gli stessi studi.  Senza un’adeguata sanificazione degli ambienti, non è possibile esercitare la nostra funzione e siamo costretti a limitare l’accesso solo ai casi più gravi, senza peraltro che vengano azzerati i rischi di contagio in un contesto così delicato”. Per Cricelli l’ideale sarebbe riuscire a sanificare tutti i 60 mila studi dei medici di famiglia presenti nel Paese.

https://www.aboutpharma.com/blog/2020/04/07/medici-di-famiglia-al-via-il-progetto-safe-zone-per-sanificare-gli-studi/