BLU-ZONE sceglie per i Protocolli SIS-P20 le Telecamere Termiche DAHUA

https://www.sicurezzamagazine.it/dahua-telecamere-termiche-rapide-sicure-efficienti/

Home  Attualità  Dahua – Telecamere termiche: rapide, sicure, efficienti

Dahua – Telecamere termiche: rapide, sicure, efficienti

21 Maggio 2020

Nel contesto attuale, con l’allentamento delle restrizioni e con il rischio di rialzo della curva dei contagi da Covid-19, diventa fondamentale individuare i sintomi per isolare in modo tempestivo i soggetti potenzialmente infetti. Dahua mette in campo la sua gamma per la rivelazione della temperatura corporea con grado di accuratezza certificato a ±0,1°C

Uno degli indicatori più significativi del Covid-19 è l’elevata temperatura corporea: l’impiego di telecamere termiche specifiche consente di rilevarla. Ecco perché, oggi più che mai, questa tipologia di telecamere è al centro di una forte tendenza di mercato.

Non si tratta, ovviamente, di presidi medico-chirurgici in grado di diagnosticare la malattia, ma di strumenti di monitoraggio preventivo. Quando viene rilevata una temperatura che eccede le soglie di normalità, infatti, il sistema invia immediatamente una notifica push di allarme, così da effettuare controlli più approfonditi.

Rispetto alle tecniche di misurazione canoniche, come i termometri frontali, le telecamere termiche sono più rapide, sicure, efficienti e necessitano di molto meno personale.

Parola d’ordine: accuratezza

L’utilità di una telecamera termica è direttamente proporzionale all’accuratezza della misurazione. La temperatura media di una persona in salute è di 36,6°C, mentre bisogna prestare attenzione se supera i 37°C. Un margine di errore attorno a 0,3°C viene generalmente tollerato, come stabilito dallo standard internazionale ASTM E1965-98 (2003).

Nessuna telecamera termica è in grado, da sola, di garantire uno scarto minore di 0,5°C; è necessario integrare un dispositivo (blackbody) che costituisca una fonte di calore stabile (preimpostata) per l’auto-calibrazione della telecamera. Il blackbody è uno strumento certificato che, inserito nel campo di ripresa, fornisce un riferimento di temperatura costante e preciso che la telecamera sfrutta per autocalibrarsi e aumentare l’accuratezza della misurazione. Nei sistemi termografici Dahua il grado di accuratezza è certificato a ±0,1°C.

Misurazione: dove e come

Utilizzando algoritmi avanzati di riconoscimento facciale per analizzare le immagini termiche catturate dalla telecamera, il sistema calcola la temperatura della fronte, che è la zona del viso meno soggetta ad alterazioni. Esistono prodotti che captano la temperatura più elevata nell’area del volto: il metodo giusto se si desiderano risultati errati, falsi allarmi e perdite di tempo. Può capitare che venga rilevata la temperatura di una persona che in quel momento tiene la bocca aperta o regge una tazza di tè fumante: la temperatura interna del corpo e quella generata da fonti di calore esterne sono fisiologicamente più elevate.

Misurazione istantanea e importanza della certificazione

Le telecamere termiche, rispetto ai termometri a contatto, hanno l’enorme vantaggio di monitorare la temperatura di un gran numero di persone in contemporanea e da distanza di sicurezza. Alcune soluzioni sono in grado di controllare fino a 30 individui simultaneamente: l’ideale per aeroporti, stazioni e altri scenari affollati.

La portata delle diverse telecamere varia molto: ci sono modelli che rilevano la temperatura corporea da oltre 3 metri, mentre altri solo da 60 centimetri. Un range così limitato implica di effettuare lo screening su molte meno persone alla volta, e, trattandosi spesso di dispositivi manuali, è impossibile mantenere la distanza interpersonale di almeno 1 metro tra operatore e ospite durante la scansione.

Purtroppo stanno proliferando i prodotti sprovvisti di certificazione, spacciati come valide alternative alle telecamere termiche. Conviene dunque diffidare e controllare sempre che i dispositivi dispongano dei certificati CE, FCC e di calibrazione.DAHUA

La qualità delle telecamere Dahua

Dahua Technology ha condotto ricerche approfondite riguardo le soluzioni termografiche di altri brand. «È emerso con chiarezza - spiegano all’azienda - che i nostri sistemi si collocano ai vertici del mercato in termini di precisione, efficienza e affidabilità. Nessuna falsa promessa o segreto per il loro corretto funzionamento: queste telecamere fanno esattamente ciò per cui sono state progettate e di cui c’è bisogno adesso, e lo fanno molto bene».

In sinergia con il blackbody, rilevano la temperatura anche di 30 persone simultaneamente, senza contatti, in modo assolutamente non lesivo della privacy e da distanza di sicurezza (tra 2 e 7 metri) per la completa protezione di operatori e utenti, con un grado di accuratezza certificata di ±0.1°C. :

Forte della tecnologia AI, i sistemi Dahua si focalizzano unicamente sulla temperatura frontale escludendo le fonti di calore esterne, ed è prevista l’opzione di abilitare notifiche push di allarme. Provvisti di certificazioni CE, FCC e di taratura, in conformità con le disposizioni ASTM E1965-98 (2003), sono integrabili con le piattaforme VMS esistenti e compatibili con tutte le principali piattaforme di terze parti come Milestone, Genetec, Axxon e Qognify.